TECHNOLOGIES FOR FUTURE_Portici

IL PROGRAMMA TECHNOLOGIES FOR FUTURE

venerdì 24 settembre 2021_ore 19:30|22:30 (ultimo ingresso ore 21:30)
Reggia di Portici, via Università 100 – PORTICI (NA)

>eventi gratuiti senza obbligo di prenotazione
>ingresso del pubblico da via Università 100
>l’accesso alla struttura e alle attività è vincolato all’esibizione del Green Pass (per tutti dai 12 anni in sù), all’uso della mascherina e al mantenimento del distanziamento interpersonale di 1 m.

Ringraziamo anticipatamente per la massima collaborazione al sereno svolgimento in sicurezza della manifestazione.

 

  • ECO-IDRAULICA: L’INGEGNERIA IDRODINAMICA AL SERVIZIO DEGLI ECOSISTEMI ACQUATICIexhibition
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Giovanni Battista Chirico, Giuseppe Francesco Cesare Lama

In questo contesto mostreremo come studiare gli effetti dell’interazione idrodinamica tra acqua e vegetazione fluviale all’interno dei corpi idrici naturali. La vegetazione in alveo ha un forte impatto sulla resistenza idrodinamica e sulla qualità della risorsa idrica nei canali vegetati, in particolare campi di moto medi e turbolenti, con importanti implicazioni sulla produzione di ossigeno e sul trasporto di nutrienti. In quest’ottica, risulta necessario individuare delle buone pratiche di gestione della vegetazione ripariale all’interno di canali vegetati sia per garantire un’adeguata capacità di smaltimento delle acque sia per tutelare l’ecosistema ripariale all’interno dei canali.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • PIPISTRELLI A GUARDIA DI AGRICOLTURA E SALUTE UMANA exhibition
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Danilo Russo

Ingiustamente accusati di essere la causa della pandemia Covid-19, i pipistrelli sono in realtà una presenza indispensabile negli ecosistemi e contribuiscono alla protezione dei campi, dei boschi e della salute umana. In quest’attività il pubblico potrà conoscere le principali specie italiane e ascoltare gli ultrasuoni prodotti dai pipistrelli grazie a speciali dispositivi che i ricercatori usano per studiare questi animali.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • PRODUZIONE DI INSETTI EDIBILI exhibition
    Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali_UNINA – Fulvia Bovera

L’attività si propone di mostrare le ricerche in corso presso il nostro Dipartimento sul tema “allevamento insetti”, dimostrando praticamente le tecniche di preparazione del letto di accrescimento, semina, controllo delle performance, raccolta delle larve.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • BEE FRIENDLY: FACCIAMO AMICIZIA CON LE APIinteractive lab e exhibition
    Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali_UNINA – Paola Maiolino, Manuela Martano

L’attività è finalizzata alla conoscenza, attraverso immagini e video, delle differenze morfologiche, di alimentazione, di organizzazione sociale delle api e di altri insetti (vespe, calabroni). Inoltre, attraverso l’osservazione di alcuni modelli di ape, se ne scoprirà l’anatomia e ci sarà la possibilità di riprodurre graficamente (disegno, modello con cartoncino) il modello osservato. Si potrà inoltre prendere contatto con un’arnia didattica e in modo da osservare da vicino come è organizzato un alveare e, attraverso uno stereomicroscopio e un microscopio ottico, si potranno osservare alcune api e alcuni preparati istologici. Infine, si potranno conoscere le attrezzature utilizzate in apicoltura per lavorare in sicurezza.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • LA LOTTA BIOLOGICA: IL “GREEN DEAL” TRA UOMO E NATURAexhibition – anche attività junior
    CNR-Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante – Maurilia Maria Monti, Simona Gargiulo

Le attività proposte hanno lo scopo di sensibilizzare i ragazzi su due concetti chiave: il problema delle specie invasive e l’importanza della lotta biologica (strumento ecosostenibile per contrastare l’inquinamento e preservare la biodiversità). A tale scopo durante una piacevole chiacchierata si potranno osservare gli allevamenti degli insetti e dei loro nemici naturali, ad occhio nudo e attraverso microscopio e si proporranno giochi interattivi, quali quiz a squadre e composizioni interattive con nozioni scientifiche e altro ancora.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • TELEGRAFO OTTICO: COMUNICARE CON LA LUCE – exhibition
    CNR-Istituto Nazionale di Ottica – Alessandra Rocco, Simona Mosca

L’Istituto Nazionale di Ottica del CNR presente il “telegrafo ottico”:  della radiazione laser (verde) viene accoppiata in una fibra ottica, spieghiamo come e perchè questo avviene. In questo modo possiamo tramettere la luce, e quindi anche un segnale, a grandi distanze. Usando un sistema di decodifica “antico” – l’alfabeto Morse-  mostriamo come trasmettere un messaggio.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • TRASFORMIAMO UN COMPUTER IN UN LABORATORIO PER UN FUTURO PIÙ VERDE!interactive lab
    CNR-Istituto di Chimica Biomolecolare – Rosa Maria Vitale, Pietro Amodeo

La predizione in silico di proprietà chimiche e biologiche di molecole contribuisce ai temi del Green Deal europeo sia riducendo l’inquinamento e l’uso di risorse associato agli esperimenti che può sostituire, sia soprattutto, individuando composti utili in campo farmacologico, nutraceutico, biotecnologico da materiali di scarto o ricavabili da fonti a basso impatto ambientale. Dimostrazioni interattive mostreranno applicazioni di questa tecnica di cui discuteremo potenzialità e limiti.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • PRIMI PASSI VERSO LA VALORIZZAZIONE DI BIOMASSE DA SPECIE INVASIVEexhibition
    CNR-Istituto di Chimica Biomolecolare – Ernesto Mollo

La continua pressione di specie invasive sta portando alla perdita delle caratteristiche biologiche distintive del Mediterraneo. Le istituzioni di gestione ambientale non riescono a fronteggiare un fenomeno così diffuso, che stravolge le comunità ecologiche locali. Recenti studi svolti all’ICB mostrano che da alghe e piante marine invasive si possono ricavare prodotti ad alto valore aggiunto, prefigurando possibili valorizzazioni delle biomasse invasive per applicazioni d’interesse industriale in campo farmaceutico, nutraceutico e cosmetico, aprendo opportunità di gestioni ambientali alternative a irrealistici programmi di eradicazione. Nell’illustrare la tematica, offriremo ai visitatori l’opportunità di osservare, in un acquario allestito per l’occasione, alcune delle specie marine più invasive nel Mediterraneo.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • SOS Gaia: I BATTERI BENEFICI ACCORRONO! interactive lab
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Olimpia Pepe, Valeria Ventorino

Laboratorio didattico alla scoperta dei microrganismi e delle loro molteplici applicazioni in campo agrario, ambientale e industriale per lo sviluppo di tecnologie ecosostenibili basate su processi biologici. Il pubblico potrà osservare diversi microrganismi in coltura e le loro cellule al microscopio, i prodotti del loro metabolismo e quelli della trasformazione di diverse materie prime, le varie fasi di un processo di compostaggio e della produzione di biopolimeri di origine microbica ottenuti da rifiuti.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • BIOTECNOLOGIE VEGETALI ED ALGALI PER L’AMBIENTE –  exhibition e interactive lab
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Edgardo Filippone, Pasquale Chiaiese

Le piante sono definite “il fegato verde” della biosfera per la loro funzione di assorbimento e trasformazione di inquinanti sia inorganici sia organici. Anche le microalghe, soprattutto in ambiente acquatico, hanno funzioni biologiche utili per il risanamento. Ai partecipanti saranno mostrate colture in vitro di piante e microalghe e sarà spiegato quali dei principali geni sono coinvolti nel fitorisanamento dell’ambiente, attraverso esperimenti ed osservazioni al microscopio in sicurezza.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • ECONOMIA CIRCOLARE: DAL LABORATORIO ALLA VITA QUOTIDIANAexhibition
    Dipartimento di Scienze Chimiche_UNINA – Vincenza Faraco

L’economia circolare è il nuovo modello a cui ispirare i processi produttivi e le abitudini quotidiane, come stabilito dal Green Deal Europeo e da tutte le nuove regolamentazioni a cui siamo tenuti in Europa ivi compreso il piano per la ripresa postpandemica del Next Generation EU, per salvare il nostro pianeta dal collasso. Ma in cosa consiste, quanto il nostro paese è avanti in questa transizione e quanto incide sulla nostra economia  e sulla nostra occupazione? Sono alcune domande a cui si risponderà nella fase di apertura di questo intervento. Per poi calare questo discorso più ampio nella nostra realtà. La realtà di laboratorio,  riportando l’esempio di una bioraffineria sviluppata su scala pilota in Campania, in un progetto di ricerca industriale coordinato dall’ateno federiciano a cui hanno partecipato sette aziende. E la realtà delle nostre abitudini quotidiane, riportando degli esempi di semplici azioni che possiamo svolgere per dare il nostro piccolo grande contributo per la salute del nostro pianeta e di tutti i suoi abitanti.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • UN VIAGGIO NEL TEMPO OSSERVANDO LE PIANTE AL MICROSCOPIOinteractive lab
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Veronica De Micco, Gaetano Di Pasquale

Vi mostreremo le attività che svolgiamo quotidianamente nel laboratorio Plant e Wood Anatomy dove si studiano la struttura delle piante e del legno da diversi punti di vista. Studiamo l’evoluzione dei tratti anatomici funzionali e la plasticità analizzando le relazioni tra piante e fattori ambientali e antropici.
Il nostro motto è: capire il passato, interpretare il presente e immaginare il futuro. Le nostre ricerche sono transdisciplinari e creano sinergie tra: anatomia, ecofisiologia, dendroecologia, paleobotanica, evoluzione, storia della vegetazione e archeologia.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • IMBALLAGGI SOSTENIBILI PER PRESERVARE LA QUALITÀ DEGLI ALIMENTI exhibition
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Elena Torrieri

L’attività si inquadra nel settore delle Scienze e Tecnologie Alimentari con particolare riferimento alle problematiche di confezionamento e conservazione degli alimenti. L’obiettivo dell’attività è educare il consumatore sul ruolo critico che svolgono gli imballaggi nel preservare la qualità degli alimenti e nel ridurre gli scarti alimentari. Verranno presentati imballaggi innovativi a base di biopolimeri e verrà mostrato come l’atmosfera che circonda l’alimento svolge un ruolo importante nel preservare la qualità degli alimenti. La postazione sarà completata da un poster con un’infografica dedicata all’argomento.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • DAL CAFFÈ ALLA CARTA E MOLTO ALTROexhibition
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Teresa Cirillo 

La “silverskin”, unico prodotto di scarto della fase di torrefazione del caffè, mostra ottime potenzialità nell’ottica di un riciclo sostenibile. Durante la manifestazione, verranno mostrati alcuni possibili riutilizzi di tale prodotto dal punto di vista di dimostrazioni pratiche (come produzione di carta) e attraverso l’esposizione di poster. Tale attività sarà destinata ad un pubblico generico ed eventualmente ad una platea di studenti di scuole superiori. __________________________________________________________________________________________________________________

  • MICRORGANISMI BENEFICI E SOSTANZE NATURALI IN AGRICOLTURAexhibition
    Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali_UNINA – Francesco Vinale

I microrganismi sono impiegati nelle produzioni agrarie per vari scopi, tra i quali la stimolazione delle crescita e la protezione delle colture contro stress di varia natura. I biostimolanti sono formulazioni a base di sostanze e/o microrganismi che stimolano i processi naturali di assorbimento e di assimilazione dei nutrienti, la tolleranza ad alcuni tipi di stress e la qualità del prodotto. I preparati a base di microrganismi e/o sostanze naturali capaci di contrastare gli effetti negativi degli agenti patogeni (stress biotici: funghi, batteri, virus, ecc.) sono denominati biopesticidi. Il mercato di questi prodotti negli ultimi anni ha avuto un significativo incremento visto il crescente interesse dei consumatori verso i prodotti derivanti da una agricoltura più sostenibile. Nel corso dell’evento saranno mostrate le recenti innovazioni che riguardano i microrganismi benefici e le sostanze naturali utili per la salute del suolo e delle produzioni agrarie

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • AGRICOLTURA 4.0public speaking
    Dipartimento di Agraria_UNINA – Rossella Piscopo, Salvatore Faugno

I cambiamenti climatici e l’esponenziale crescita della popolazione sono tra le principali ragioni per cui l’evoluzione del settore agricolo è ormai una necessità. L’innovazione permette di eseguire interventi mirati e precisi che rendono le produzioni più efficienti e efficaci mediante l’impiego di nuove tecnologie avanzate per il supporto alle produzioni. Parleremo di strumenti utilizzati in agricoltura di precisione al fine di elaborare delle mappe di prescrizione per la semina e la concimazione che si basino su dati reali elaborati da diversi software.

____________________________________________________________________________________________________________________________

  • DEEPFAKE: TRA REALTÀ E LEGGENDAexhibition
    Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione_UNINA –
    Stefano Marrone, Antonio Galli

Con l’avanzare della tecnologia, l’Intelligenza Artificiale (IA) diventa sempre più presente nelle nostre vite. Sebbene la quasi totalità delle sue applicazioni contribuiscono a migliorare la vita di tutti, ci sono casi in cui l’IA può essere usata per scopi malevoli. Uno degli esempi in questione sono i “DeepFake”, nome con cui si identificano la famiglia di algoritmi di IA (ed in particolare di DeepLearning) progettati per realizzare video, estremamente realistici, di persone in situazione mai avvenuto e/o parlando di cose mai dette. Questi video trovano applicazione in scenari critici, come ad esempio scopi politici, fake news, etc. Resta chiaro come la loro individuazione sia di assoluta e cruciale importanza. Lo scopo di questa dimostrazione è quello di introdurre i concetti alla base dei deep fake, di mostrare quanto sia estremamente semplice realizzarli (si faranno degli esperimenti in tempo reale, coinvolgendo il pubblico) e quali contromisure possono essere utilizzate.