Medici veterinari per una notte

Dipartimento di Medicina Veterinaria
e Produzioni Animali

Via Delpino, 1, Napoli,
venerdì 28 settembre

Medici veterinari per una notte: la varietà delle tematiche di ricerca che
spaziano sui molteplici aspetti dell’interazione uomo-animale (rischi
biologici e tossicologici legati al consumo di carne e latte; trasmissione
di microorganismi patogeni; modelli animali per lo studio di patologie
umane; pet therapy ecc.).
La sfida proposta è riuscire a compenetrarsi, nel poco tempo a
disposizione (una Notte!), nelle svariate attività svolte da un medico
veterinario, simulando un vero e proprio percorso formativo presentato
in forma giocosa.


Partecipa all’evento


    Apertura del Museo e tecniche di produzione agraria

    Dipartimento di Agraria

    venerdì 28 settembre 2018, dalle ore 17 alle ore 22:00

    Il Dipartimento di Agraria ha la sua sede nella Reggia di Portici dal
    1872. Per l’occasione saranno aperte al pubblico le sale affrescate
    dell’appartamento reale, la ricca Biblioteca storica e la splendida Sala
    Cinese, dove i ricercatori mostreranno le proprie attività di ricerca,
    coinvolgendo i visitatori anche con esperienze interattive e sensoriali
    oltre che con brevi esposizioni. Saranno esposti il senso e le
    prospettive delle ricerche in atto che riguardano i temi della produzione
    agraria sino alla trasformazione dei prodotti vegetali ed animali
    passando per la salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità.
    Sarà anche possibile visitare il Museo Herculanense e ripercorrere la
    storia della città romana prima della sua distruzione a causa
    dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.


    Partecipa all’evento


      Dal Diluvio universale allo Tsunami

      Dipartimento Studi Umanistici

      Biblioteca Brau, Piazza Bellini, Napoli,
      venerdì 28 Settembre 2018, dalle ore 19.00 alle ore 22:30

      Dal Diluvio universale allo Tsunami gli eventi disastrosi hanno sempre
      impegnato l’immaginazione degli uomini nel tentativo di fornire spiegazioni a
      fenomeni che superano le piccole forze dell’uomo. La parola disastro esprime
      del resto la credenza che una certa congiuntura astrale possa influenzare in
      maniera negativa la vita umana.
      Al tempo stesso i racconti servono per comprendere meglio quel che è
      avvenuto, per organizzare gli aiuti, per avviare la ricostruzione, per alleviare la
      memoria dei sopravvissuti. Storie mitologiche e relazioni accurate sui fatti
      concreti convergono insomma tutti nella creazione di un complesso e
      variegato immaginario della catastrofe.
      Studiosi della politica, esperti della storia della comunicazione, antropologi,
      storici della lingua e della letteratura dell’Università Federico II si stanno
      impegnando da alcuni anni per ricostruire le grandi forme della gestione e
      della comunicazione degli eventi disastrosi, collaborando con grandi Istituzioni
      e importanti centri di ricerca in Italia e all’estero.
      Incontrateci i prossimi 28 e 29 settembre negli spazi dell’Università di Napoli per
      ascoltare che cosa stiamo facendo e quali sono gli eventi che maggiormente
      hanno caratterizzato il nostro passato comune.


      Partecipa all’evento


        BOTANICA…MENTE

        Orto Botanico

        Orto Botanico, Via Foria, 223, Napoli,
        venerdì 28 e sabato 29 settembre

        Venerdì 28 Settembre 2018, l’Orto Botanico di Napoli apre le sue porte
        ed illumina i suoi viali per ospitare la Notte Europea dei Ricercatori con
        la manifestazione“BOTANICA…MENTE”.
        Sarà una maratona scientifica in cui tutti i ricercatori, coinvolti nei vari
        campi delle scienze botaniche, renderanno partecipe il pubblico delle
        loro attività quotidiane, “raccontando” in maniera semplice le loro
        esperienze con il mondo delle provette e degli strumenti di laboratorio
        ed anche con una “Notte al Museo”, visita guidata serale condotta nelle
        sezioni del Museo di Paleobotanica ed Etnobotanica.
        Un viaggio , alla luce delle stelle, attraverso il mondo delle scienze
        botaniche a partire dall’osservazione macroscopica delle piante ed al
        loro riconoscimento, fino a scoprire la loro intima natura attraverso
        l’estrazione del DNA e dei principi attivi vegetali.
        Famiglie, singoli o gruppi scolastici saranno “scienziati” per un giorno.
        In programma fitte attività, non solo esperimenti e dimostrazioni
        scientifiche dal vivo ma anche mostre e visite guidate, laboratori di
        giardinaggio e non solo.


        Partecipa all’evento


          Collezioni di minerali e fossili

          Centro Museale
          “Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche”

          Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche,
          Napoli, venerdì 28 e sabato 29 settembre

          Magnifici esemplari prodotti dalla natura e straordinari strumenti
          realizzati dall’uomo vi aspettano nei Musei della Federico II.
          Vi narreremo la loro affascinante storia e vi faremo conoscere eccellenti
          e a volte uniche collezioni antropologiche, di minerali e fossili, di animali
          e di storici strumenti scientifici.
          Esperienze multimediali e semplici sperimentazioni concluderanno
          questo viaggio nello straordinario mondo delle Scienze Naturali e
          Fisiche.


          Partecipa all’evento


            Vivere più a lungo e meglio!

            Dipartimento di Biologia

            E’ il traguardo da raggiungere grazie alla
            prevenzione e alla medicina personalizzata.
            Lo studio del nostro patrimonio genetico ha permesso di evidenziare la
            presenza di “varianti genetiche” che nel loro insieme ci rendono unici e
            che possono anticipare se siamo predisposti a malattie come il diabete
            o l’obesità e se risponderemo positivamente ai farmaci e agli alimenti.
            Sapevi che l’ambiente lascia il segno sul nostro genoma?
            Siete curiosi di conoscere come le ricerche di frontiera possono
            cambiare il modo di studiare, prevenire e curare le malattie?
            Scoprirai come la ricerca può aiutarci a capire meglio noi stessi e a
            migliorare il nostro stato di benessere.


            Partecipa all’evento


              Zanzare invasive ed invadenti…

              Dipartimento di Biologia


              Procida, Piazza Marina Grande,
              venerdi 28 Settembre 2018, dalle ore 18.00 alle ore 22:00

              Zanzare invasive ed invadenti… Cosa possono fare ricerca, società
              civile e nuove tecnologie per combattere questi pericolosi insetti
              parassiti? Lo scopriremo insieme sull’isola di Procida ed a Napoli con
              osservazioni, attività pratiche e testimonianze di cittadini e ricercatori
              coinvolti attivamente nel primo progetto campano di “citizen science”
              per il controllo della zanzara tigre asiatica Aedes albopictus.
              Hai mai visto una zanzara nuotare? Sai che solo le femmine di zanzara
              pungono l’uomo? Hai mai pensato che il tuo contributo può essere
              determinante per aiutare i ricercatori a sconfiggere l’animale più
              pericoloso del mondo? Scoprine di più in piazza a Procida ed a Napoli,
              tra attività di laboratorio, osservazioni al microscopio ed interventi di
              cittadini e ricercatori scesi in campo contro la zanzara tigre asiatica
              Aedes albopictus.


              Partecipa all’evento


                edizione 2020

                La notte dei ricercatori (European Researchers’ Night ERN) è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L’obiettivo è di creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale ma stimolante.

                I recenti sconvolgimenti pandemici hanno fatto crescere la consapevolezza di come la ricerca non sia solo uno strumento di evoluzione ma anche di difesa, rendendo particolarmente importante ogni momento di avvicinamento a tutte le discipline scientifiche.

                Di cosa si occupano i ricercatori? In quanti svariati modi può progredire la conoscenza migliorando le società e favorendo il benessere dei cittadini?

                Si cercherà di dare una risposta a queste domande organizzando eventi che comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti.

                Anche quest’anno Napoli e la Campania hanno aderito compatte alla manifestazione europea attraverso una cordata di Enti e Università afferenti alla rete “Meet Me Tonight”.

                 

                Quest’anno, la Commissione Europea ha deciso, pur in un periodo di limitazione, di promuovere ugualmente le attività in tutta Europa, spostando il tradizionale appuntamento dell’ultimo venerdì di settembre al 27-28 novembre, a causa dell’emergenza Covid-19.